Pietrasanta Design Weekend 9/11 ottobre 2020 

Si è conclusa domenica l’anteprima della Pietrasanta Design Weekend. 

Dopo Courmayeur, è stata la volta della “Piccola Atene” ad ospitare la seconda tappa di questo appuntamento itinerante, che porta design e cultura nei luoghi più belli del paesaggio italiano. Abitanti e turisti hanno colto il chiaro indizio sul contenuto della kermesse, dopo che venerdì è comparsa nella piazza del Duomo di Pietrasanta una poltrona in formato XXL. Soddisfatto il Sindaco Alberto Stefano Giovannetti, che commenta: “L’anteprima ci ha permesso di intravedere le potenzialità di un evento che ha contenuti di grande qualità che richiamano un target di utenti e visitatori per noi molto interessante. Il nostro compito è anche quello di creare connessioni che possono ulteriormente valorizzare e promuovere la città in chiave turistica ed economica. Stiamo lavorando per proporre una città in grado di comunicare e promuoversi tutto l’anno. Una meta adatta per tutte le stagioni. Ringrazio Paola ed il suo staff per averci fatto intravedere il futuro della Design Week-end a Pietrasanta” 

Si è trattato di un’anteprima, un assaggio di quello che sarà l’edizione completa, in programma per il 23/26 settembre 2021. Una trentina di aziende del settore, sono state invitate e accompagnate a scoprire gli angoli più affascinanti di Pietrasanta. Nel complesso di Sant’Agostino, illuminato per l’occasione da Davide Groppi, si è tenuto sabato sera un confronto tra architetti-autori moderato da Giorgio Tartaro e animato da Alfonso Femia, Massimo Roj, Livio Sacchi e Aldo Parisotto con Massimo Formenton. 

Le cave di marmo, scenografie naturali per installazioni mozzafiato sono state nel weekend lo sfondo per un brain-storming en plain air, dopo l’arrivo dello chef Luca Berolatti e del suo food-truck che hanno trasformato una cava abbandonata, in una location accogliente e a prova di Covid. 

Il CAV, il Centro delle Arti Visive ex sede del monastero di San Francesco del XVI secolo è stato un altro dei punti focali di questa edizione. Nel bellissimo giardino interno, grazie al supporto di Cosmave, che ha creato e portato dei blocchi di marmo irregolari, i visitatori potevano scoprire uno dei leitmotiv delle Design Weekend: la mostra “Design Loci” in cui miniature, prestate per l’occasione da brand consolidati del calibro di Vitra, Alessi e Poltrona Frau e brand emergenti come ED Lightning e Simona Manzini dialogavano con immagini di Pietrasanta poste sullo sfondo. 

Sempre al CAV, venerdì sera, è stata la volta del talk “scrivere il design” durante il quale Francesca Balena Arista, storica del design, con Elisabetta Trincherini e Donatello D’Angelo hanno presentato il libro “Ultrafragola: Ettore Sottsass” dedicato al 50° anniversario dello storico specchio prodotto da Poltronova.

In questa carrellata di location, che nel 2021 saranno teatro di eventi più importanti e speriamo per un pubblico più numeroso, non poteva mancare il MuSA (Museo Virtuale della Scultura e dell’Architettura). Courmayeur, che per prima ha creduto e ospitato la Design Weekend ha voluto esserci per raccontare, anche a pochi passi dal mare, la bellezza del suo paesaggio. “The voice of the Glacier” l’installazione di Caterina Gobbi (giovane artista valdostana, che vive e lavora tra Courmayeur e Berlino) ha letteralmente immerso i visitatori nei grandi crepacci del ghiacciaio del Monte Bianco, utilizzando immagini e suoni registrati e campionati proprio sulle vette del massiccio. Un simpatico lunch party ha poi contribuito da un lato a far scoprire il sapore della tradizione culinaria valdostana e dall’altro a creare quel clima conviviale, utile per creare sinergie tra i brand presenti anche per la prossima Courmayeur Design Weekend, in programma per il 4/7 febbraio 2021. Sempre al MuSA, tra reale e virtuale, un’installazione sul mondo dell’alpinismo di ieri e di oggi, in cui piccozze, corde e ramponi, raccontano l’evoluzione di un mondo che grazie al design, ha saputo evolversi ed innovarsi in modo incredibile (con il supporto del Museo Alpino Duca degli Abruzzi e della Grivel Mont Blanc). 

Dalle Alpi al mare il passo è breve e parlando di Versilia e design non poteva mancare il coinvolgimento di Sanlorenzo Yachts. Con la flotta MINI per la Design Weekend abbiamo raggiunto La Spezia e visitato il nuovo quartier generale della Sanlorenzo, progettato da Piero Lissoni. Un giro tra i megalitici cannoni del cantiere e un brindisi al Compasso d’Oro appena vinto. Sanlorenzo Yachts, grazie all’impulso impresso da Sergio Buttiglieri, ha fatto in questi ultimi anni un’importante virata verso il design, aggiungendo cultura e bellezza al sapere tecnologico. 

Pur in un momento storico di grandissima incertezza, come quello che stiamo vivendo, Design Weekend guarda avanti con ottimismo e con la consapevolezza che il suo format, basato sulla qualità e non sulla quantità, possa essere la chiave vincente utile a molte aziende e a molti comuni, che con resilienza cercano strade nuove da percorrere. 

Il progetto Design Weekend è ideato e coordinato da Studio Coronel con la collaborazione di 967arch.

special thanks_Tavola disegno 1